EPT di Londra: si conclude il primo giorno di gara

Dopo nove livelli di gioco si impacchettano le chips e al 'Vic' come è affettuosamente definito dai suoi giocatori abituali l'appuntamento è a domani con una nuova giornata di EPT, nuovi giocatori e altri italiani da seguire.

Più di 200 giocatori sono stati eliminati oggi, abbiamo visto momenti di alti e bassi anche tra i nostri, alcuni dei giocatori che erano certi di passare il turno hanno tragicamente abbandonato la gara. Finalmente questa lunga giornata di gara si è conclusa a Londra. Piano piano scende il silenzio (rotto da qualche sospiro dei giocatori che hanno dovuto rassegnarsi all'eliminazione) all'interno del Grosvenor Victoria Casino mentre fuori Edgware Road è ancora in movimento, negozi e bar ancora aperti, musica e gente che balla anche per le strade e traffico intenso e rumoroso.

_MG_4476_Neil Stoddart.jpg

Abbiamo cominciato con quasi 300 giocatori, una cifra mai vista anche se questa tappa londinese dell'EPT è da sempre apprezzata dai giocatori. Se si pensa che questo numero supera il totale degli iscritti delle prime due stagioni ci si fa ancora una volta un'idea di quanto l'EPT sia sempre più grande e più ricco.

All'inizio della giornata i Team PokerStars Pros erano in forma e pronti a trionfare in questo EPT. Fino a pochi minuti fa Gavin Griffin ex campione del Gran Finale di Montecarlo era carico di chips (circa 70.000) e pronto a impacchettarle per il secondo giorno di gara, ma in una sfortunata mano ha dovuto subire l'eliminazione, e vedere la sua doppia K-J battuta Da una doppia più alta chiusa runner runner. Erano in sala anche l'ex campionessa di Londra Vicky Coren e così anche Chad Brown, Vanessa Rousso, Victor Ramdin, William Thorson, Alex Kravchenko, Alex Gomes e Luca Pagano. Abbiamo visto fuochi d'artificio per tutti in questa incredibile giornata.

Vanessa Rousso aveva fatto un torneo brillante per tutto il pomeriggio e come Griffin era fra i leader della classifica, aiutata anche da una mano cruciale contro Annette Obrestad, ma tutto questo a fine serata si è trasformato in un lento declino. William Thorson che ha cambiato la sua abitudine di giocare nel secondo turno di gara e questa volta ha optato per Day 1A, ha fatto un'apparizione relativamente breve, eliminato nelle prime fasi di gioco.

Tra i migliori di oggi il pirata Italiano Max Pescatori ha giocato un torneo perfetto, dopo i primi livelli in cui era piuttosto in difficoltà ed era rimasto ad un certo punto con sole 3200 chips è riuscito a risollevarsi a poco a poco, ricostruendo il suo stack come un'operosa formichina. A fine giornata le chips da impacchettare per lui sono più di 93.000.

Alcuni dei Team PokerStars Pros si sono persi nel corso della giornata, come Chad Brown, Gomes e i già citati Griffin e Thorson, ma soprattutto il nostro Luca Pagano mentre altri sono ancora in gioco. A tenere alta la bandiera del team PokerStars ci sono ancora Alex Kravchenko e il trio della tripla V: Victor Ramdin, Vanessa Rousso e Vicky Coren.

_MG_4388_EPT5Lon_Neil Stoddart.jpg

Luca Pagano in un momento ancora tranquillo

Per quanto riguarda gli italiani rimasti in gara oltre a Pescatori che è il più ricco in chips del gruppo ci sono Marigliano (37.500), Lanini (20.600) e Ruscalla (25.000).

Domani vedremo un'altra serie di Team PokerStars Pro prendere posto ai tavoli e tra loro ci saranno i tre campioni World Series Chris Moneymaker, Greg Raymer e Joe Hachem, oltre a ElkY Grospellier, Barry Greenstein, Hevad Khan, Isabelle Mercier, Humberto Brenes e Dario Minieri. Vedremo anche la maggior parte dei PokerStars Six, i Million Dollar Men saranno qui a riscaldarsi prima della loro destinazione finale del prossimo mese. A sostenere lo sport ci saranno gli ambasciatori Alberto Tomba e Boris Becker, entrambi impegnati domani.

Per i 90 che oggi hanno fatto un ottimo lavoro si apre la strada del secondo giorno. Li rivedremo in azione venerdì.

Dal Vic e dall' EPT di Londra per oggi è tutto.
Buona Notte e a domani per una nuova giornata intensa di poker di alto livello.