EPT Monte Carlo: la finale di un concentratissimo Luca Pagano

Prosegue spedita la corsa di Luca Pagano in questa finale EPT di Monte Carlo. Luca sembra nel suo ambiente naturale, rilassato ascolta la sua musica e sembra concentratissimo. Il suo stack si è assestato intorno alle 190.000 chips.

Pagano sembra seriamente intenzionato a ripetere il risultato raggiunto lo scorso anno e la struttura di questo torneo sembra essergli davvero congeniale. Su un board A-6-3-9-A, Luca punta 15.000 delle sue chips al river, il suo avversario ci pensa per poi vedere.

Altro colpo ben assestato perchè Pagano ha in mano A-3 per un full e sembra davvero inossidabile.

_MG_6525_EPT5MON_Neil_Stoddart.jpg

Luca Pagano non perde un colpo

Thomas Kremser ha annunciato che il primo gruppo di giocatori può andare in pausa cena, i giocatori oggi saranno divisi in due gruppi ognuno dei quali andrà in pausa per un livello.

Per un grande nome che sembra in gran forma ce ne sono due che invece sono già out. Si è concluso anche il torneo di Gino Alacqua, all in preflop con Q-Q, trova il call di un avversario con J-J. Parte con buone speranze ma il suo avversario trova subito un J al flop e lo lascia con sole 5.000 chips. A questo punto arriva ancora una buona mano, ma è una di quelle che per mettere pressione necessita di chips, Gino ha A-K e il suo rilancio all in attira un giocatore con T-7, un 7 sul board e si conclude il torneo del Diablo Alacqua.

Altro grande nome eliminato è il finalista dell'EPT di Barcellona Daniele Mazzia. Rimasto corto con 25.000 chips decide di andare all in dal bottone con A-6 a colore per cercare un po' di ossigeno ma trova il big blind con K-K.