EPT Monte Carlo: Livello 28

EPTAggiornamenti in diretta dal livello 28 dell'EPT di Monte Carlo. Aggiornate spesso la pagina per trovare in alto le ultime notizie. Vi ricordo che potete seguire in diretta il tavolo televisivo attraverso le telecamere dell'EPT Live su PokerStars.tv.

Blinds: 40.000-80.000 (ante: 5.000)



22.40: Rossiter è fuori ed è tavolo finale
Chris Rossiter è il bubble boy del tavolo finale, la sua mano viene scoppiata da Dag Martin Mikkelsen. I due sono andati all in pre-flop -- Mikkelsen copriva l'intero stack di Rossiter, che spiega il perchè di questo all in con 6s-8c. Rossiter ha invece Ac-Qs e il flop è a suo vantaggio: 5h-8s-As. Il turn è un 4h e il river completa la scala di Mikkelsen è un 7 di cuori. Con questa mano si conclude il torneo di Rossiter e la giornata di oggi. abbiamo i nostri otto finalisti!

22.30: Non lo vedrete mai in un torneo online
Shaun Deeb sta commentando in questo momento l'EPT live in lingua inglese, ed è impressionato dallo stile adottato da questi nove finalisti. Ha parlato in particolare di una mano in cui Eric Qu ha rilanciato da utg e Pieter De Korver ha controrilanciato il minimo a 300.000. Al suo rilancio è seguito il controrilancio di Eric Qu da 700.000. De Korver ha poi passato. "quattro puntate senza andare oltre i dieci big blinds," dice Deeb. "è una cosa che non si vede quasi mai online e mostra quanto questi giocatori ci tengano alle loro chips."

22.10: I giocatori si riuniscono in un unico tavolo
Siamo arrivati a nove giocatori e il gioco riprende da un solo tavolo. Ci sono solo otto posti per la finale e il gioco proseguirà fino all'eliminazione del prossimo giocatore.

Posto 1 - Peter Traply, Ungheria, 4.155.000
Posto 2 - Mikhail Tulchinskiy, Russia, 3.170.000
Posto 3 - Eric Qu, Francia, 2.495.000
Posto 4 - Pieter De Korver, Olanda, 3.040.000
Posto 5 - Alem Shah, 1.640.000
Posto 6 - Daniel Zink, Germania, 1.710.000
Posto 7 - Matthew Woodward, USA, 4.870.000
Posto 8 - Dag Martin Mikkelsen, Norvegia, 5.510.000
Posto 9 - Chris Rossiter, UK, 1.595.000

21.55: Naalden non ce la fa!
Naalden rimasto corto è all in con 4-7 di fiori e trova Mikkelsen che allo small blind è ben corazzato. Dag Martin Mikkelsen Cerca subito il contrasto testa a testa e ci riesce. Nalden ha bisogno di un miracolo contro K-K, ma il board non lo aiuta ed è eliminato al 10° posto....ne manca solo uno.

_MG_7260_EPT5MON_Neil_Stoddart.jpg

Marc Naalden

21.50:Nalden al tappeto...sarà in grado di rialzarsi?
In tre si contendono un piatto non rilanciato nel preflop, Mikkelsen vede dal cut off, Naalden completa da small blind e Zink fa check dal big blind. Il flop è 6-5-3. Zink è il primo a puntare 145.000 dopo il check di Naalden, ma Mikkelsen rilancia a 375.000. Naalden a questo punto porta la puntata a 1.060.000 totali e riesce a far passare Zink.
Mikkelsen invece annuncia l'all-in e c'è il call dell'olandese. Mikkelsen ha un set con 5-5 e Naalden è in bilaterale con 7-8. Al turn arriva un 6 e per Mikkelsen è full. Il piatto è enorme, 4,5 milioni di chips e Naalden diventa lo short stack del tavolo con 500.000.

_MG_8117_EPT5MON_Neil_Stoddart.jpg

Dag Martin Mikkelsen

21.25: Ecco il primo volontario...esce Spacegravy
Grayson Physioc è stato appena eliminnato all'11° posto, battuto da Matt Woodward. L'azione si è risolta in un all in pre-flop - Physioc aveva meno chips del suo rivale, circa 1,3milioni ed era in vantaggio all'inizio della mano con coppia di 7 contro A-9 di Woodward. Il flop porta T-K-A, tutte di picche che ribaltano la situazione a vantaggio di Woodward, un altra carta di picche avrebbe fatto dividere il piatto, ma il river è un 6 di quadri ed anche Spacegravy abbandona il tavolo.

_MG_8171_EPT5MON_Neil_Stoddart.jpg

Grayson Physioc

21.20: ne mancano tre
Ci sono 11 giocatori in gara all'inizio del livello 28. Mancano solo tre eliminazioni per avere il tavolo finale e concludere la giornata

_MG_6881_EPT5MON_Neil_Stoddart.jpg