A. Tarantino - Diario di una persona (a)normale

teampro-thumb.JPG"Sei una persona fortunata!! --"Beato te,di che ti lamenti?"--"Vorrei fare io quello che fai tu"--"Ti vorrei vedere in ufficio per 1500 euro al mese!!!"

"Ufff! E che noia!!!!!!!!!!"

La caratteristica più ingegnosa dell'uomo è di guardare sempre nel'animo degli altri,stabilire in pochi secondi quanto una persona valga,cosa provi,se paghi le tasse,se sia bravo a letto e anche magari se sia stitico.
L'unico scemo che non ha capito nulla di nessuno sono io,di solito l'unica cosa che cerco di intuire è se calleranno i miei resti quando le metto tutte con ace high.Non mi interessa essere una persona normale,
non mi interessa che lo siano gli altri,non mi piace nemmeno esserlo perchè devo piacere agli altri,non ce la faccio ad adeguarmi in base a cosa gli altri vogliano che io sia.

Antonio Tarantino I Manuel_Kovsca R DSC_7268.jpg

La mia vita l'ho passata così,a pensare di non pensare,a credere di non credere,a sapere di non sapere.
Molte volte mi hanno chiesto se avessi rimpianti,se avessi fatto degli errori,se avessi dei sogni.
No,non ho rimpianti:Non sono abbastanza consapevole per averne:Errori?E che ne so?Se li ho fatti non li ritenevo tali e se facendone avessi intuito che lo fossero vuole dire che io avessi ritenuto giusto farli no?
I sogni...ah bella domanda!
Chiunque ne ha,chiunque tranne io.Non che io non desideri(anche ardentemente)delle cose ma credo che il sogno più grande che l'uomo possa avere sia essere libero e io libero lo sono sempre stato,libero
di fare una valanga di quello che gli altri chiamano "sbagli" e che io definisco semplicemente "vivere".

Non ci sono uomini perfetti,ma ci sono uomini,il che al mondo di oggi è già un gran privilegio,consapevoli di essere quello che si è e che ne sono fieri o almeno non vivono pensando a quello che avrebbero potuto fare o essere.
Il fatto che io giochi a poker e che,a detta di qualcuno,sia decente,mi aiuta perchè ancora oggi,tra le mille arrabbiature e momenti di stanca è quello che più mi piace fare.
Mi piace cliccar tasti,mi piace entrare nella lobby e pensare che so quello che sto facendo,so quante volte volte mi arrabbierò,so quante volte mi dirò che sono scarso a non aver capito che...,so che l'unico modo di non
provare rabbia sia il non amare tutto ciò.Ma io lo amo,lo vivo con passione,e che importa se un giorno mi si frantumeranno le coronarie?Ne sarà valsa la pena:Tutto ciò che l'uomo desidera è desiderare e io desidero di desiderare di
amare sempre quello che sto facendo,sia anche la cosa più comune,sia anche la cosa più scontata.
Non faccio quello che faccio per vincere le Wsop,non per diventare il più forte,non per essere così ricco da comprarmi quelli che mi odiano,lo faccio solo perchè lo amo e non c'è più fortunato al mondo di colui che ama quello che fa,cosa non importa.
Una persona (a)normale è sempre felice o almeno sarà sempre se stessa!

P.S.Non ho voluto scrivere un blog inerente solo al poker perchè voglio condividere con voi tutto quello che mi passa per la testa,pensieri,desideri,ansie,paure.Non aspettatevi poker sul mio blog,potrà capitare..ma solo se ci starò pensando nel momento in cui scrivo!

Un abbraccio.

Antonio HoldemDBoss Tarantino scrive su Intellipoker